Anziani

Servizio Assistenza Domiciliare

Servizio di supporto per cittadini in condizioni di autonomia ridotta o compromessa ai quali vengono fornite le prestazioni di:

  • cura della persona ed interventi di socializzazione;
  • aiuto domestico;
  • monitoraggio delle condizioni generali per prevenire aggravamenti e complicanze.

Impegnativa di cura domiciliare (ICD)
E’ un contributo regionale erogato per l’assistenza delle persone non autosufficienti presso il proprio domicilio. Serve ad acquistare direttamente prestazioni di supporto e assistenza nella vita quotidiana, ad integrazione delle attività di assistenza domiciliare dell’ULSS.
Si possono ottenere informazioni presso l’ufficio Servizi sociali e possono presentare la domanda i diretti interessati, i familiari o le persone che ne hanno la rappresentanza.
Ci sono 5 tipologie di ICD:

  • Utenti con basso bisogno assistenziale (ICDb), verificato dalla rete dei servizi sociali e dal Medico di Medicina Generale, con ISEE familiare inferiore a 16.631,71€. Il contributo mensile è di 120,00€.
  • Utenti con medio bisogno assistenziale (ICDm), verificato dal Distretto Socio Sanitario, con presenza di demenze di tutti i tipi accompagnate da gravi disturbi comportamentali o con maggior bisogno assistenziale rilevabile dal profilo SVaMA, con ISEE familiare inferiore a 16.631,71€. Il contributo mensile è di 400,00€.
  • Utenti con alto bisogno assistenziale (ICDa), verificato dal Distretto Socio Sanitario, con disabilità gravissime e in condizione di dipendenza vitale che necessitano a domicilio di assistenza continua nelle 24 ore, con ISEE familiare inferiore a 60.000,00€.
  • Utenti con grave disabilità psichica e intellettiva (ICDp), per interventi di promozione dell’autonomia personale e di aiuto personale
  • Utenti con grave disabilità fisico-motoria (ICDf): persone in età adulta, con capacità di autodeterminazione e grave disabilità fisico-motoria.

Telecontrollo Telesoccorso
E’ un sistema d’aiuto per la persona che vive da sola e che teme per la sicurezza della propria salute. Mette in contatto l’utente con una centrale di allarme, lancia un messaggio d’aiuto alle persone che l’utente ha indicato come amiche e disponibili ad intervenire se si presenta un’emergenza; se ci fossero particolari condizioni di salute, la centrale è in grado di attivare immediatamente un intervento sanitario. Per altre emergenze, la centrale può attivare: i Vigili del Fuoco, la Polizia. Gli operatori della Centrale sono preparati per dialogare e rapportarsi in modo professionale.

Modulo domanda

Modulo informativa

Modulo disattivazione

Integrazione retta per inserimento permanente in casa di riposo
Tale servizio offre alle persone che non possono vivere autonomamente nel proprio ambiente la possibilità di essere ospitate presso Istituti o in una struttura residenziale. A tal fine sono previsti dei sussidi economici ad integrazione delle spese sostenute per il pagamento della retta a carico delle persone ricoverate che non sono in grado di far fronte autonomamente.

Trasporto anziani e disabili
Il Servizio Trasporti gestito dal Servizio Sociale è rivolto a persone sole o che nel loro ambito familiare/ parentale non abbiano possibilità di provvedere autonomamente.

I potenziali fruitori del Servizio sono:

  • anziani e disabili in stato di bisogno socio economico che necessitano di trasporto per effettuare accertamenti diagnostici o trattamenti abilitativi;
  • cittadini che, a causa di problemi di salute, non sono in grado di utilizzare mezzi pubblici.
Bonus energia elettrica per disagio fisicoIl bonus elettrico disagio fisico è previsto nei casi in cui una grave malattia costringa all’utilizzo di apparecchiature elettromedicali indispensabili per il mantenimento in vita.
Il bonus è articolato in tre livelli (minimo, medio e massimo) in funzione delle apparecchiature medico terapeutiche utilizzate e del tempo medio giornaliero di utilizzo.
Le apparecchiature considerate sono quelle individuate dal decreto del Ministero della Salute del 13/01/2011 e il loro utilizzo deve essere certificato dall’Ulss.

Dall’1 gennaio 2021 i bonus sociali per disagio economico sono riconosciuti automaticamente a cittadini e nuclei familiari aventi diritto, senza necessità di presentare domanda (come stabilito dal decreto legge 124 del 26 ottobre 2019  convertito con modificazioni dalla legge 157 del 19 dicembre 2019).

Tutte le informazioni relative a chi può richiedere il bonus e agli importi riconosciuti in bolletta sono disponibili sul sito dell’Autorità di Regolazione per energia reti e ambiente ARERA

Il modulo per la richiesta è scaricabile qui.

La domanda con tutti i dati richiesti potrà essere inviata tramite mail oppure potrà essere consegnata di persona previo appuntamento telefonico all’Ufficio Servizi alla Persona.

La domanda può essere presentata in qualsiasi momento e il bonus sarà erogato senza interruzione fino a quando si renderà necessario l’uso di tali apparecchiature. La sospensione delle apparecchiature deve essere tempestivamente comunicata all’Ente Gestore.

Pagina aggiornata il 04/12/2023

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2
Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?1/2
Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2
Inserire massimo 200 caratteri